Baby gang, arrestato il “boss” Fermato a Genova di ritorno dalla Tunisia
Controlli di polizia in centro città (Archivio)

Baby gang, arrestato il “boss”
Fermato a Genova di ritorno dalla Tunisia

Il giovane, da poco maggiorenne, è ritenuto il capofila della banda che la polizia aveva sgominato lo scorso giugno. Facevano rapina ai coetanei in centro città. Di origini tunisine, era tornato in Nord Africa per una breve vacanza, restandovi bloccato in seguito al lockdown

È stato arrestato ieri a Genova - appena sbarcato di ritorno dalla Tunisia, il suo Paese di origine - il giovane ritenuto il boss della piccola babygang che la squadra mobile della questura di Como aveva sgominato lo scorso mese di giugno, dando esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare emesse dal tribunale dei minori di Milano. All’appello ne mancava un quarto, rimasto bloccato in Tunisia dov’era tornato per un breve periodo di vacanza - dopo il lockdown. Il giovane, che nel frattempo è diventato maggiorenne, è tuttora ritenuto il capo di una piccola organizzazione che agiva sempre allo stesso modo. Uno dei quattro avvicinava la vittiima in centro città e con fare amichevole la conduceva in un vicolo poco frequentato. Qui, in genere, c’erano gli altri tre, che sotto minaccia si facevano consegnare soldi e giubbotti di marca. Il giovane fermato ieri a Genova deve rispondere anche di un episodio di presunta violenza sessuale. Attualmente è detenuto in una comunità nel Milanese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA