Arosio, caso di legionella al palazzetto  Ma l’impianto può già riaprire
Il palazzetto di via Buonarroti già oggi può ripartire a pieno regime

Arosio, caso di legionella al palazzetto

Ma l’impianto può già riaprire

Nessun contagio, ma è stata rilevata la presenza del batterio nel soffione di una doccia

Oggi il palazzetto di via Buonarroti ad Arosio tornerà completamente agibile. Per tre giorni (da lunedì a ieri) l’amministrazione comunale ha emesso il divieto per l’uso delle docce, dopo il riscontro della presenza del batterio della legionella, nelle tubature.

Le società sportive (Pallavolo Arosio, Arosio mini basket, Ginnastica Arosio, Gso Oratorio, Cai, cooperativa Lo Sciame) e le scuole, primaria e secondaria di primo grado, sono state avvertite del “provvedimento urgente in materia sanitaria” ed invitate a non utilizzare gli impianti per tre giorni.

La notizia si è rapidamente diffusa anche tra i genitori e qualcuno ha iniziato a preoccuparsi. «È stata eseguita un’attività di bonifica all’impianto sanitario del palazzetto dello sport, perché durante un’attività di controllo è stata riscontrata, nel soffione di una doccia, la presenza di legionella - spiega il sindaco Alessandra Pozzoli -. L’attività di bonifica, che è durata per tre giorni, ha riguardato l’impianto con un trattamento termico e con la sostituzione dei doccioni».

Quindi nessun caso di contagio e men che meno di contrazione dell’infezione ma solo un “normale” protocollo di bonifica. Le società hanno rispettato l’invito di non utilizzare le docce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA