Domenica 07 Settembre 2014

Anziano morto dopo il ricovero

E’ giallo sui tempi del soccorso

La centrale operativa per i soccorsi del 112

Ieri i parenti dell’anziano morto d’infarto dopo il ricovero al Manzoni nella notte tra giovedì e venerdì, hanno preferito non rilasciare nessun commento sulla vicenda.

L’uomo, 82 anni, abitava in via Luigi Monza e da questo appartamento giovedì sera era partita la chiamata a un medico in servizio al posto di continuità assistenziale dell’Asl di via Tubi segnalando che l’anziano lamentava un dolore toracico dalle 15. Questo stesso medico aveva poi contattato per la famiglia la centrale del 112: in soccorso era stata inviata un’ambulanza non della città o delle immediate vicinanze ma della Croce Verde di Bosisio Parini. Partita alle 20.57 (la telefonata dalla centrale operativa era giunta alle 20.55) , l’ambulanza era poi arrivata a destinazione 17 minuti più tardi (21.14), sforando i tempi dei protocolli d’intervento che per soccorsi in ambito urbano prevedono un tempo massimo di 8 minuti. Altro particolare è che al domicilio non sia stata inviata anche l’auto medica, che per casi come quello dell’infarto sarebbe invece prevista.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola stamattina, 7 settembre

LECCO

© riproduzione riservata