Alunno preso in giro?

I parenti picchiano un giovane

Lecco, l’aggressione in via Belfiore All’ospedale uno studente di 19 anni dell’istituto Fiocchi malmenato da padre e fratelli di un compagno minorenne

Alunno preso in giro? I parenti picchiano un giovane
L’ingresso dell’istituto Fiocchi

Aggredito dai familiari di un compagno di classe. Una storia che ha dell’incredibile. Questa mattina poco prima delle 8, in via Belfiore, fuori dai cancelli dell’istituto Fiocchi, un ragazzo di 19 anni, studente del terzo anno degli Ftp, i corsi di formazione triennale professionale, si stava recando scuola quando di è imbattuto in tre adulti che lo hanno aggredito.

Nella colluttazione il giovane ha riportato una serie di ferite al viso e la lussazione di una spalla. Immediato l’intervento dei soccorsi e delle forze dell’ordine. Il ragazzo è stato condotto al pronto soccorso del Manzoni dove è stato medicato: le ferite e il trauma alla spalla sono stati giudicati guaribile dai medici del pronto soccorso cittadino in una ventina di giorni, una prognosi che prevede la denuncia di parte per dare il via a un’inchiesta a tutti gli effetti.

Sull’accaduto c’è il riserbo più completo. Gli agenti della Squadra Volanti della questura cittadina, intervenuti sul posto, mantengono il riservo sulle motivazioni che hanno portato all’aggressione, anche se emergono varie ipotesi, tutte da valutare. La più accreditata è quella di una spedizione punitiva nei confronti di dei due compagni di classe “rei” di aver preso il giro il ragazzino, che è di origini straniere. Atti di bullismo insomma.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 29 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA