Alberto Negrini lascia dopo sei mesi  «Impossibile cambiare la politica»
Alberto Negrini con Silvio Berlusconi a Lecco per sostenere la sua campagna elettorale: con loro Michela Vittoria Brambilla

Alberto Negrini lascia dopo sei mesi

«Impossibile cambiare la politica»

Il candidato sindaco del centrodestra se ne va dal Consiglio comunale: deluso

Le sue dimissioni arrivano come un fulmine a ciel sereno. Le annuncia obtorto collo, premettendo di non averle ancora ufficializzate, solo perché sono la spiegazione - da noi richiesta - alla mancata presentazione della dichiarazione dei redditi, obbligatoria per politici e amministratori. Non l’ha presentata, la dichiarazione, perché sta per ritirarsi e ufficializzerà questa decisione nella prossima seduta del Consiglio comunale.

«Non sono un politico: non ho alle spalle un gruppo con cui con dividere il lavoro di proposta e critica costruttiva finalizzato a ottenere per la città quei cambiamenti che erano il cardine del mio progetto. Attività complicata perché consapevole della netta differenza tra le due visioni di città. Da solo posso fare ben poco e il senso di frustrazione per gli scarsi risultati dell’attività politico- amministrativa si somma anche alle difficoltà di far coincidere tutto: il mio lavoro, la famiglia e anche il mio ruolo nell’associazione, in Confcommercio».

La lunga intervista su “La Provincia di Lecco” din edicola martedì 5 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA