Alberghiero: meno eventi, più qualità  Ipotesi di una fusione con Sondalo
CASARGO Il Centro professionale alberghiero

Alberghiero: meno eventi, più qualità

Ipotesi di una fusione con Sondalo

Casargo,il corso di alta formazione verso Calolziocorte

Stop alla “concorrenza” con i ristoranti del territorio

Un centro professionale alberghiero al servizio del territorio, con una vocazione sempre più internazionale; nuove sinergie da consolidare e con professionalità che dovranno crescere.

Sono questi i punti salienti del programma per il 2019 del Cfpa di Casargo, illustrato al Consiglio provinciale dal consigliere delegato Antonio Pasquini.

«Continueremo sulla strada degli scambi formativi, del rapporto con gli altri istituti, del contest internazionale - dice - ma anche nel rispetto del protocollo di intesa sottoscritto con gli operatori commerciali: quindi meno eventi, ma di maggior qualità».

Tante le novità: «Dal 30 ottobre – ricorda Pasquini – ha preso avvio nella struttura di Casargo il corso di alta formazione alberghiera Ifts Chef Galbia con 22 studenti. Il progetto di ristrutturare Villa Ponchielli, come sede dell’Ifts, è naufragato: ora starà al Consiglio provinciale valutare la possibilità di una collocazione al Monastero del Lavello (a Calolziocorte, ndr). Sul tavolo c’è anche la possibilità di una partnership con la scuola alberghiera di Sondalo che potrebbe portare a un centro di formazione unico».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA