Albavilla «L’impennata è cosa da pazzi»  E il video finisce sotto inchiesta
L’impennata e la “toccata” della ruota sulla Como-Lecco postate su Facebook stanno facendo discutere

Albavilla «L’impennata è cosa da pazzi»

E il video finisce sotto inchiesta

ll sindaco Castelnuovo impressionata dalle immagini: «C’è il rischio emulazione». Le indagini sul raduno motociclistico e per risalire agli autori della follia sulla Como-Lecco

Un’impennata molto discussa quella videoregistrata sulla Como–Lecco da un ragazzo in sella alla sua moto con tanto di invito all’amico che gli è al fianco in sella a un’altra moto: «Prova a toccarmi la ruota mentre impenno».

Il video postato su Facebook e ripreso dal quotidiano “La Provincia” ha suscitato reazioni contrastanti, anche se la stragrande maggioranza ha rimarcato il comportamento folle dei motociclisti.

I carabinieri di Erba hanno aperto un’indagine sia sul raduno di Albavilla, in via Padre Meroni domenica, sia sulle evoluzioni spericolate dei due giovani sulla Como–Lecco.

Il sindaco di Albavilla Giuliana Castelnuovo rimarca la necessità di segnalare certi video e comportamenti alle autorità.

«Mi fa impressione pensare che oltre ad aver fatto questa cosa folle di toccare la ruota hanno avuto anche il coraggio di postarla su Facebook – spiega il sindaco Castelnuovo –. Mi sembra davvero un gesto assurdo, chi ha visto questo video doveva immediatamente segnarlo ai carabinieri e a Facebook per rimuoverlo. Gli adulti avrebbero dovuto attivarsi immediatamente, c’è anche il rischio che altri per emulazione s’inventino evoluzioni simili ed in ogni caso è un episodio diseducativo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA