Aereo precipitato a Premana

«Escluso il guasto meccanico»

Dalla consulenza del perito del pubblico ministero emerge che il Cessna era in condizioni ottimali - L’avvocato della madre del pilota: «Non è stata indicata una causa certa della tragedia di Premana»

Aereo precipitato a Premana «Escluso il guasto meccanico»

Una fotografia della situazione che non evidenzia una causa precisa del disastro del Cessna 172 ma esclude il danno meccanico e sottolinea come si trattasse di un volo impegnativo di montagna, in condizioni ambientali anomale con 7/8 gradi in più rispetto alla media.

Queste, in estrema sintesi, sono le conclusioni contenute nella consulenza di parte che la pm Cinzia Citterio aveva richiesto all’ingegner Massimo Bardazza (già consulente per la strage di Erba) e che è stata depositata nei giorni scorsi. «Per quanto ho potuto verificare - afferma l’avvocato Alessandra Colombo Taccani, che con il collega Claudio Corengia rappresenta la madre del pilota, Maria Zaffarano - nella consulenza non c’è una risposta alla domanda sul perché si sia verificata la tragedia quella mattina del 9 giugno. Rimane ancora il dubbio su cosa sia accaduto sui monti sopra Premana».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola stamattina, venerdì 22 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA