Addio al tiglio in piazza Garibaldi

Era uno dei simboli di Imbersago

La pianta secolare è stata abbattuta perché, purtroppo, non poteva essere salvata

Dieci anni di cure non sono bastate, era consumata all’interno. Pericoli per i pedoni

Addio al tiglio in piazza Garibaldi Era uno dei simboli di Imbersago
Il paese ha cambiato faccia, la pianta in piazza è stata abbattuta, troppi pericoli

È stato abbattuto il tiglio secolare di piazza Garibaldi, uno dei simboli del paese, ed arriva a poche settimane di distanza dall’abbattimento di quelli di via dei Tigli a Robbiate, coevi, lungo la provinciale 56, e precede quelli di via Adda, piazzale Leonardo Da Vinci al traghetto e via Parrocchiale. Era da dieci anni che l’amministrazione comunale curava con tutti i rimedi conosciuti dalla scienza agraria il vecchio tiglio, ma la malattia l’ha consumata dall’interno e ne ha compromesso la stabilità, rendendola un pericolo sia per le persone che vi passavano sotto che per lo stesso edificio municipale.

«Le cattive condizioni della pianta sono state certificate da una recente relazione tecnico-agronomica commissionata dal Comune, in base alla quale è emersa una propensione al cedimento e la conseguente necessità di abbattimento controllato del tiglio». L’agronomo ha visto segni di marciume nel tronco, presenza di funghi e bubboni «con rischio di sradicamento e conseguente pericolo per il pubblico passaggio». L’albero quindi andava tagliato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA