Abusi edilizi, avviate le demolizioni
Il Comune ha emesso le ordinanze che danno avvio ai 90 giorni utili per la demolizione degli immobili

Abusi edilizi, avviate le demolizioni

Il Comune di Novate Mezzola procede sulla base di 67 segnalazioni arrivate dal Corpo forestale. In gran parte si tratta di piccole baracche costruite in quota prima del 1967, quindi senza autorizzazioni.

Una pioggia di ordinanze di demolizione a Novate Mezzola. Sono arrivate a ridosso di Capodanno, ma sicuramente non saranno le ultime. Dopo l’arrivo in primavera da parte del Corpo Forestale di un plico contenente 67 segnalazioni, in forma anonima, riguardanti supposte infrazioni delle regole urbanistiche sul territorio di Novate si è arrivati in questi giorni al primo passaggio concreto sulla strada che porterà alla demolizione dei fabbricati.

In gran parte si parla di baracche costruite nel corso degli anni in montagna, nelle vallate sovrastanti l’abitato del fondovalle. «In primavera - spiega il sindaco Mariuccia Copes - ci è arrivato, a seguito di segnalazione dei cittadini, un elenco di manufatti per i quali veniva richiesta la verifica di regolarità urbanistico-edilizia con allegata la documentazione volta a identificarli con precisione. Durante l’estate abbiamo avviato il procedimento amministrativo volto alla verifica della regolarità dei fabbricati. Abbiamo avvisato i proprietari invitandoli a presentare documentazione utile ad accertare la situazione e, nel caso a procedere con la demolizione. In alcuni casi la documentazione è stata presentata. In altri si trattava di fabbricati risalenti a prima del 1967, quando non c’erano norme urbanistiche. A settembre abbiamo proceduto con le verifiche tese a constatare l’esistenza o meno dei fabbricati che risultavano non regolari».


© RIPRODUZIONE RISERVATA