A Mandello il Coronavirus spegne le moto  Rinviato il tradizionale “Avviamento”
Alcuni protagonisti del 2019

A Mandello il Coronavirus spegne le moto

Rinviato il tradizionale “Avviamento”

Era previsto per il 15 marzo, ma i timori di contagio

hanno consigliato al Comune di “congelarlo”

Anche il tradizionale appuntamento dell’avviamento dei motori in programma da otto anni a questa parte sul viale della Costituzione a Mandello è stato annullato.

Una decisione presa dall’Amministrazione comunale in seguito alle norme contro il Coronavirus.

«Eravamo consapevoli di questa restrizione- spiega Mario De Marcellis, “anima” di questa kermesse che ogni anno riesce a coinvolgere ben oltre 2000 spettatori ad ogni sua edizione- pur essendo una manifestazione all’aperto, immaginavo che sarebbe comunque arrivato il divieto; anche perché, dietro le transenne gomito a gomito, ci sono tanti appassionati giunti per vedere le chicche che ogni anno portiamo per questo evento. Mi spiace, in particolar modo, perché questa edizione sarebbe coincisa con il 99° anno di fondazione della Moto Guzzi a cui ruota attorno tutto questo carosello motoristico di Mandello. Noi del Moto club G.P., comunque, non ci tiriamo indietro; e se non sarà possibile il 15 marzo, aspettiamo le nuove disposizioni per richiamare gli appassionati di moto nella Città dei motori per l’appuntamento del 2020 esattamente un anno prima del centenario della casa dell’Aquila.»


© RIPRODUZIONE RISERVATA