Ambizione, investimenti e progettualità: le opere più importanti realizzate da Lario Reti Holding nel 2021

Lunedì 04 Ottobre 2021

Continuano due tra i più importanti interventi mai realizzati prima in provincia di Lecco

lario reti holding Nei primi 5 anni di affidamento del servizio idrico, Lario Reti Holding ha investito oltre 100 milioni di euro in infrastrutture ed ammodernamenti di reti e impianti. Ora sul piatto ci sono due tra i progetti più ambiziosi mai realizzati dalla società: il potenziamento dell’Acquedotto Intercomunale Brianteo e la posa della fognatura da Oliveto Lario a Valmadrera.



Il raddoppio dell’Acquedotto Intercomunale Brianteo
L’Acquedotto Brianteo è la principale dorsale idrica in gestione a Lario Reti Holding: serve 64 Comuni delle Province di Lecco, Como e Monza ed ha un’estensione di circa 120km, grazie alla quale vengono distribuiti circa 14 dei 26 milioni di litri di acqua venduti in tutta la provincia di Lecco. Il raddoppio della dorsale consentirà di sospendere l’uso di una delle due condotte in caso di futuri interventi di manutenzione e di alleggerire il carico sulla tubazione esistente, riducendo il numero e l’intensità delle perdite ed incrementando, inoltre, l’efficienza energetica. La tratta interessata dal potenziamento va da Civate a Dolzago, per una lunghezza di circa 10 chilometri suddivisi in tre parti, una delle quali attraversa il Lago di Annone. I lavori per la tratta sublacuale sono iniziati nel mese di marzo e riprenderanno nel corso di ottobre, dopo essere stati sospesi per rispettare il ciclo naturale di flora e fauna lacustre. Si prevede che la conclusione dei lavori avvenga con l’autunno del prossimo anno. Per quanto riguarda la posa della tubazione a terra da Oggiono a Dolzago, l’uscita della tubazione dal lago di Annone si trova in località Donzeno. Dopo essersi interconnettessa con l’esistente tratta dell’Acquedotto Intercomunale Brianteo raggiungerà l’esistente stazione di pompaggio di Dolzago, da cui si diramano i rami minori del Brianteo che raggiungono il meratese, il casatese ed i Comuni comaschi fino a Cantù. A ottobre inizieranno i lavori per il potenziamento della terza tratta, che unisce Valmadrera e Civate, per una lunghezza di circa 5 chilometri. Il tracciato in progetto ha come punto di partenza la zona di ingresso dell’impianto di potabilizzazione a Valmadrera e come punto di arrivo le rive del Lago di Annone al confine tra i Comuni di Civate e Galbiate.

La posa della fognatura da Oliveto Lario a Valmadrera
Il progetto di posa della fognatura da Oliveto Lario a Valmadrera, dal valore di circa 9,5 milioni di euro, è di fondamentale importanza in quanto soluzione al problema della raccolta e della depurazione degli scarichi provenienti dalle reti fognarie del Triangolo Lariano. Gli interventi sono stati suddivisi in due lotti: quello sublacuale, con la posa di due condotte a centro lago tra la località La Piana ad Onno (frazione di Oliveto Lario) e Parè (frazione di Valmadrera), e quello delle opere a terra, con la costruzione delle 9 stazioni di pompaggio che spingeranno i reflui lungo le condotte, nonché la posa della tubazione su strada da Parè fino al depuratore di Valmadrera Rio Torto. La condotta posta a fondo lago (della lunghezza di 9,4 km) è suddivisa in due tratte. La prima collega la stazione di sollevamento n°7 posta in Località La Piana ad Onno con la stazione di sollevamento n°8 posta presso l’Hotel Nautilus in frazione Moregge. La seconda, invece, collega la stazione n°8 con la frazione Parè di Valmadrera. Le due tratte di condotta sono state interrate fino a 10 metri di profondità nelle zone di approdo, per poi essere ancorate alla roccia fino al raggiungimento del fondale, dove sono state zavorrate grazie a semigusci in calcestruzzo opportunamente fissati alle tubazioni. Contemporaneamente alla posa delle tubazioni sul fondale, sono in realizzazione 9 stazioni di pompaggio, che spingeranno i reflui lungo le varie tratte. Si avvieranno nel mese di ottobre anche i lavori per lo scavo su strada per la posa della condotta dal punto di approdo a Parè fino al depuratore di Valmadrera Rio Torto. La parte di condotta via terra ancora da realizzare ha uno sviluppo complessivo di 1,3km e passerà da Viale Promessi Sposi e Via Castagnera fino al Tennis Club.

A cura di Lario Reti Holding