Avis, assemblea e nuove norme sul dono del sangue

Dalle 14.30, nella sede della sezione comunale e di quella provinciale dell'Avis (Associazione dei volontari italiani del sangue), in via Fornace 1, assemblea ordinaria 2019. Sarà appunto ordinaria, ma ne costituiscono la parte straordinaria i primi quattro punti all'ordine del giorno: insediamento dell'ufficio di presidenza, relazione del segretario con funzioni di commissione verifica poteri, modifiche allo statuto dell'associazione, finalizzate al suo adeguamento alle norme previste dalla riforma del Terzo Settore, ed attribuzione al presidente dell'associazione stessa dei poteri per svolgere le pratiche per l'adeguamento dello statuto, con tutte le facoltà connesse. Costituiscono la parte ordinaria dell'assemblea, oltre alle consuete e conclusive "varie ed eventuali", i restanti nove punti all'ordine del giorno: relazione sulle attività 2018 del consiglio direttivo, esposizione della relazione economica e del bilancio consuntivo 2018, relazione del revisore legale, relazione del direttore sanitario, dibattito ed interventi, votazione sulla relazione 2018 del consiglio direttivo, votazione sulla relazione economica e sul bilancio consuntivo 2018, esposizione del bilancio preventivo 2019 e votazione in merito e nomina dei delegati alle assemblee superiori. Sarà un'ottima occasione per tributare un omaggio alla memoria del dottor Mario Brizio, pioniere della medicina trasfusionale, dal 1960 al '76 direttore del centro trasfusionale dell'ospedale "Sant'Anna", dal '76 all'89 direttore sanitario locale dell'Avis ed in seguito instancabile divulgatore dell'attività avisina nelle scuole, morto martedì 15 gennaio. Maurizio Del Sordo