Scrivere d'amore

Scrivere d'amore, si può ancora? Forse si deve. Leggo il bando del concorso della biblioteca di Ispra relativo al premio Mario Berrino e penso che sia delizioso credere ancora nell'offrire questa chance.

Mi sembra un'opportunità da prendere e cullare. Un'occasione per chi l'amore l'ha già respirato, o per chi lo sogna. Per gli adulti, e - leggo - anche per i ragazzi, visto che esiste c'è una categoria junior fino ai 14 anni.

Una lettera, una poesia o un testo  breve, al massimo 500 parole, quasi a concedere una possibilità d'amore anche all'epoca della brevità e della rapidità. 

Chi ha un piccolo o grande sogno d'amore da scrivere, oltre che da vivere o sognare, può rivolgersi a [email protected] (scadenza il primo febbraio).

© RIPRODUZIONE RISERVATA