Lady V

Al tempo in cui il desiderio serviva ancora a qualcosa... (Grimm)

Varese e la provincia viste dalle donne

di Marilena Lualdi
Mercoledì 20 Novembre 2013

Non è solo per uno smartphone

Quel torpore, autunnale e forse non solo, sfuma sotto il primo raggio di sole. Ma non è una serenità così incerta a risvegliare la folla nel centro di Busto.

Meditando, sai anche che non c'entra l'ultimo smartphone, un lampo di promesse di nuova tecnologia. Sono i libri che danno il benvenuto fin dalla prima mattina, sino poi a incontrare un loro rientro festoso alla sera.

Perché il cuore della città sembra battere meno forte, da quando si sono spente le vetrine della galleria Boragno. Adesso il percorso riprende, sotto forma di Bustolibri.com e questo mercoledì è quello del risveglio ufficiale. Ore prima dell'inaugurazione (dedicata ai Volti d'infanzia, tra l'altro, in un giorno che proprio i bambini e i loro diritti ha al centro nel mondo) il fermento si è già innescato. Persone di ogni età che sorridono a sfogliare libri, a pochi passi dalla basilica: si incontrano, come sembrano non fare più da tempo, e tornano in viaggio verso il mondo su quei fogli solo apparentemente esili.

 

 

di Marilena Lualdi

© riproduzione riservata