Lady V

Al tempo in cui il desiderio serviva ancora a qualcosa... (Grimm)

Varese e la provincia viste dalle donne

di Marilena Lualdi
Domenica 19 Maggio 2013

Le uniche parole, in una preghiera

Analisi che si rincorrono senza poter entrare nelle menti e nei drammi. E parole che scorrono, ora impietose ora smussate almeno dalla compassione.

Il dramma di una famiglia, in una comunità, è dramma di tutti o così dovrebbe essere. Lo è, negli sguardi che ci scambiamo più delle parole. E oggi passando davanti a quel palazzo dove è avvenuto qualcosa di così terribile che non possiamo definirlo, senza sentirci banali, dove c'erano una mamma e i suoi due bambini, e in un attimo tutto si è fermato...

Ecco, oggi sono riaffiorati ricordi legati a quel condominio, ricordi lontani di giochi e chiacchiere tra ragazzini mentre i genitori conversavano. Sembra trascorsa una vita, un tempo indefinito. Eppure questa distanza si annulla nel dolore.

Ci scambiamo sguardi, in una comunità ferita. E le uniche parole, le plasmiamo in una preghiera.

di Marilena Lualdi

© riproduzione riservata