Valsassina, Comuni fuori tempo massimo  Niente fondi per la videosorveglianza
Moggio, un particolare del palazzo municipale

Valsassina, Comuni fuori tempo massimo

Niente fondi per la videosorveglianza

Barzio, Cassina, Cremeno e Moggio puntavano ad avere 120 mila euro dalla Regione.I sindaci: «Penalizzati da norme impossibili da rispettare»

Naufragato, almeno per ora, il progetto “videosorveglianza dell’altopiano”.

Il termine per partecipare al bando della Regione è scaduto il 28 febbraio scorso e le amministrazioni comunali di Moggio, Barzio, Cremeno e Cassina si sono arrese. «Ovvio, ci proponevano una sorta di contratto capestro per cui c’era la possibilità di ottenere solo il 30% dell’importo totale del progetto videosorveglianza, che si assesta su centoventimila euro. Una media di trentamila euro a carico di ognuno dei quattro Comuni senza finanziamento: con l’aria che tira, dove andiamo a prenderli?».

L’inghippo sta nella nuova legge regionale: secondo la normativa resa esecutiva dal Pirellone, per godere dell’80% del finanziamento il o i Comuni convenzionati devono avere in organico almeno diciotto agenti della polizia locale in servizio. Sull’altopiano sono quattro.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA