Provinciale a Pagnona, chiusura infinita  Altra proroga e cresce la protesta
Una foto d’archivio della frana che ha bloccato la provinciale, mai più riaperta

Provinciale a Pagnona, chiusura infinita

Altra proroga e cresce la protesta

A giugno una piccola caduta di sassi, ma è bastata per paralizzare la zona. Un anno da dimenticare, operatori della valle e residenti pesantemente penalizzati

I tempi per la riapertura della Sp 67, chiusa con ordinanza della Provincia dallo scorso 6 giugno, stanno diventando biblici. E intanto, dall’altra parte della valle cresce la protesta degli operatori economici che subiscono danni dalla mancata possibilità di transito.

Il Comune di Pagnona si è subito attivato presso la proprietà dei terreni franati, ma non è bastato. Ed è stata chiesta un’ulteriore proroga. La Sp 67 non ha pace: è pur vero che si tratta di una provinciale secondaria ma i premanesi ben sanno cosa significa l’interruzione del transito del tratto che dal bivio di Pagnona va verso Casargo. La Sp 67 era stata chiusa nove mesi e riaperta lo scorso maggio per una grossa frana e dopo un paio di settimane è successo di nuovo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA