Morterone, allarme cedimenti    Punture nel muro e strada ristretta
La strada che porta a Morterone è ristretta Foto menegazzo

Morterone, allarme cedimenti

Punture nel muro e strada ristretta

Mercoledì sera alcuni sassi sulla carreggiata hanno messo in allarme gli uffici provinciali, spanciamento della parete

Carreggiata “ristretta” con new jersey all’altezza del terzo chilometro della strada provinciale che da Ballabio conduce a Morterone. Già da domani la Provincia di Lecco provvederà con interventi di consolidamento per evitare il peggioramenti di questo “spanciamento” del muraglione che costeggia la carreggiata, più o meno all’altezza del terzo chilometro, che ha messo in allerta gli uffici della Provincia e del Comune di Morterone.

«Il caso non è preoccupante precisa Angelo Valsecchi, capo dei tecnici della Provincia di Lecco dopo un sopralluogo -. Già domani , interverremo con lavori mirati per consolidare questo muraglione soggetto ad un parziale distacco di materiale».

Il centro meno popoloso della Provincia di Lecco, trentasette abitanti, si è così di nuovo trovato ad avere a che fare con sversamenti, più o meno massicci, di terra e sassi. Questa volta, gli uffici della Provincia di Lecco non hanno sbarrato tutto il tracciato con cartelli e nastri arancioni e bianchi. «Le transenne - tranquillizza a sua volta il sindaco, Antonella Invernizzi -, che restringono la carreggiata sono state poste dalla Provincia di Lecco solo a fini cautelativi. Si è riversato sulla strada, dalla massicciata, solo materiale terroso che non crea preoccupazione. Restringere la larghezza della strada è una misura cautelativa. Altri sopralluoghi verranno condotti».

Nel malaugurato caso dovessero sorgere complicazioni, come già è accaduto in passato, l’intera direttrice Ballabio-Morterone sarebbe sbarrata, il paese è comunque raggiungibile dalla strada della Culmine di San Pietro. La strada tutta chiusa viene sbarrata con nastri, chi li oltrepassa lo fa solo a suo rischio e pericolo senza responsabilità addossabili al Comune e alla Provincia. «Ripeto - dice sempre il sindaco di Morterone, Invernizzi -, non abbiamo motivo di preoccuparci. I new jersey all’altezza del terzo chilometro della strada provinciale sono stati piazzati solo per motivi cautelativi. Nel frattempo la Provincia metterà in sicurezza la parete».

Il problema semmai riguarda il maltempo, previsto nei prossimi giorni. Se dovesse piovere parecchio il muto potrebbe sfaldarsi ulteriormente e per questo motivo la Provincia interviene con “Punture” di cemento per il consolidamento. Da domani, salvo imprevisti e grazie agli interventi della Provincia, si dovrebbe tornare alla normalità.n B.Gro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA