Storico accordo per l’ex miniera Brenno  C’è la firma per la vasca di laminazione
Costa Masnaga - L’ex miniera come si presenta adesso

Storico accordo per l’ex miniera Brenno

C’è la firma per la vasca di laminazione

Costa Masnaga, l’opera metterà al sicuro dalle esondazioni

e farà nascere un parco da 300mila metri quadri

Vasca di laminazione nell’ex miniera di Brenno: siglati due storici accordi per il futuro del territorio brianzolo.

La prima firma è stata quella tra Comune di Costa, Regione Lombardia, Parco Valle Lambro e Holcim Italia Spa per l’accordo quadro di creazione della vasca per raccogliere le acque del torrente Bevera nell’ex cava masnaghese. La seconda, invece, ha riguardato la nuova convenzione tra l’amministrazione comunale e l’azienda svizzera. Tra i presenti: l’assessore al Territorio di Regione Lombardia, Viviana Beccalossi, il commissario governativo in Regione, Dario Fossati, il sindaco di Costa Masnaga, Sabina Panzeri, il presidente del Parco Valle Lambro, Eleonora Frigerio, e l’amministratore delegato di Holcim, Lucio Greco.

L’intesa porterà alla realizzazione nell’ex miniera di una vasca di laminazione che metterà in sicurezza dalle piene e dalle esondazioni i paesi che si affacciano sul fiume Lambro, compresi Monza e Milano. Potrà contenere fino a 1,4 milioni di metri cubi d’acqua. Si realizzerà inoltre la rimodulazione e la sistemazione finale del sito come parco pubblico. Unito all’attuale Parco di Brenno, il Comune metterà a disposizione dei cittadini un’area verde attrezzata di 300mila metri quadrati.

Nell’accordo sono previste compensazioni per opere ambientali e infrastrutturali in favore del Comune e del Parco Valle del Lambro pari a un milione di euro.

L’articolo completo con i dettagli e le dichiarazioni dei protagonisti sul giornale in edicola domani, sabato 1° luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA