Rapinatori armati a Bulciago: Fuori i soldi  Farmacia, secondo colpo in pochi giorni
La farmacia Castellani, presa di mira per la seconda volta in pochi giorni dai rapinatori

Rapinatori armati a Bulciago: Fuori i soldi

Farmacia, secondo colpo in pochi giorni

Nuovamente presa di mira la “Castellani”, i banditi fuggiti con mille euro

Pistola puntata contro i due fratelli titolari costretti a consegnare l’incasso

Due rapine in una manciata di giorni: ieri, la seconda irruzione messa a segno nella “Farmacia Castellani”, nel pieno centro del paese e a pochi passi dal municipio, è avvenuta con le stesse modalità di quella precedente; secondi gli investigatori, anzi, potrebbe essere stata eseguita persino dalle stesse persone, che per la verità si erano già evidenziate nell’altra occasione come piuttosto incuranti del rischio di essere identificate o catturate.

Infatti, anche la prima rapina – lo scorso 19 maggio - era stata eseguita a volto semiscoperto e i malfattori erano poi scappati non verso la provinciale 342, che a rigor di logica avrebbe costituito la più rapida via di fuga, bensì a piedi lungo la scaletta che si diparte dalla strada comunale, a qualche decina di metri dalla farmacia stessa, e raggiunge la parte alta – ma sempre centralissima – del paese, passando tra le abitazioni. Tutto questo – e così pure ieri - in pieno giorno. Il copione s’è ripetuto, sabato mattina: sempre due, i malviventi che sono entrati in farmacia, gestita oggi dai figli della dottoressa dalla quale prende il nome; sarebbero italiani o, almeno, a giudicare dalle poche parole pronunciate, non avrebbero inflessioni, né particolari accenti e parlerebbero in modo fluente. Mille euro il bottino.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA