Nibionno, i volontari puliscono  Ma è di nuovo una discarica
Ecco come è stata ridotta l’area tra Cibrone e Costa Masnaga ripulita soltanto una settimana fa

Nibionno, i volontari puliscono
Ma è di nuovo una discarica

Ecco le condizioni dello spiazzo verde lungo il Lambro a Cibrone
La rabbia dell’assessore: «Li troveremo e si piglieranno una denuncia»

Domenica 23 aprile era stata una delle aree ripulite dai quaranta volontari della Giornata del verde. Ma linda, senza più neanche un mozzicone di sigaretta o una cartaccia gettati nell’erba, c’è rimasta meno di una settimana.

Nei giorni scorsi, lo spiazzo verde lungo il Lambro, tra Costa Masnaga e Cibrone, è tornato ad essere una discarica a cielo aperto. Colpa di chi, in barba al rispetto per l’ambiente, ci ha riversato decine di piccoli elettrodomestici.

E decine sono state le segnalazioni arrivate nel fine settimana al sindaco Claudio Usuelli e all’assessore all’Ambiente, Roberto Gemetto, che hanno dato mandato alla Polizia locale per cercare indizi utili a risalire all’identità dell’incivile entrato in azione, si presume, a metà della scorsa settimana.

C’è chi ha inviato le foto della montagna di elettrodomestici sul telefonino dell’assessore Gemetto e chi le ha pubblicate sulla bacheca Facebook del primo cittadino. Ieri mattina un operatore comunale ha provveduto a raccogliere i rifiuti.

«Una settimana fa, con la Giornata del verde pulito – commenta sdegnato il titolare dell’Ecologia - era stata pulita anche quella zona. Sono senza parole. Ma ci sono buone possibilità perché, questa volta, risaliamo all’autore dell’ennesimo sfregio del nostro territorio. Si beccherà una denuncia, sicuro». Le tempestive segnalazioni dei nibionnesi hanno permesso all’amministrazione comunale di intervenire e di accendere i motori della macchina che darà (si spera) un nome e un volto al trasgressore.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 3 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA