Garbagnate , Il Palio con l’ effetto sorpresa  Primo round ai rossi di  “Brongio alto”
Debuttato con successo il Palio 2017, in testa la squadra dei “rossi”

Garbagnate , Il Palio con l’ effetto sorpresa

Primo round ai rossi di “Brongio alto”

Partita la kermesse che non subisce mai flessioni di pubblico e gradimento

Incognita punteggio abbinato a ciascuna gara: i rioni non lo conoscono fino al termine

Intanto, è in testa “Brongio alto”, con 2.000 punti: il “Palio 2017” è cominciato senza flessioni, né nell’entusiasmo, né nella partecipazione delle contrade e del pubblico.

Nuove regole

La prima serata di gare ha portato in testa i “rossi”; a ruota, i “blu” di Garbagnate con 1.900; per adesso, terzi e distaccati i “verdi” di “Brongio basso”, cioè i pluricampioni uscenti; già ultimi i “gialli” di Tregiorgio, con 1.450. L’effetto sorpresa è l’ingrediente principale della terza edizione della manifestazione, con regole nuove tra cui, anzitutto, l’incognita dei punteggi abbinati a ciascuna gara: i rioni non li conoscono sino al termine di ciascuna serata; durante la prima, nessun rione ha giocato il jolly. Il fischio d’inizio del “Palio 2017” è stato preceduto dalla riconsegna del trofeo da parte proprio dai rappresentati proprio di “Brongio basso”. A loro, il parroco, don Massimo Santambrogio, nel discorso inaugurale, ha raccomandato: «Non fate come la Juventus, che ammazza il campionato». Dal canto loro, i “verdi” si sono invece detti «determinati a fare “triplete”». Il sacerdote ha altresì esortato «affinché i colori delle maglie giovino all’unità in questo grande avvenimento»; don Massimo ha concluso augurando a tutti «buona avventura».

Il sindaco, Sergio Ravasi, ha condiviso l’auspicio che «il Palio unisca, come d’altronde ha fatto già nelle edizioni precedenti. Ai “verdi” – ha detto – auguro ancora di vincere e, a tutti gli altri, di batterli». Il piccolo rione di Tregiorgio ha però perso subito anche il primato del tifoso più giovane: dopo la nascita, nei giorni scorsi, del piccolo Giuseppe Giacalone, il record è stato battuto da “Brongio alto”, che ha tesserato Eric Farina. «Appena venuto alla luce – ha annunciato il vice capitano, Mauro Colombo - prima ancora di essere iscritto all’anagrafe, è stato iscritto di default al Palio». Segno del destino: i due neonati hanno entrambi la “tessera tifoso” numero 100, ovviamente l’uno gialla e l’altro rossa.

Le gare delle donne

L’assegnazione delle tessere avviene in ordine cronologico e si è trattato, quindi, di una sorprendete coincidenza. Nella serata inaugurale sono scese invece in campo le squadre vere e proprie: sotto un lampione si è svolta la divertente e insolita gara delle donne che hanno sferruzzato la sciarpa più lunga, a punto dritto dove ha trionfato appunto “Brongio alto”, così come al “Quizzettone”, mentre Garbagnate ha vinto la staffetta e una cronosfida mozzafiato, con prove comunicate tutte all’ultimo secondo ai concorrenti. Il “Palio 2017” è cominciato sul campo dell’oratorio di Brongio, ma proseguirà nel centro sportivo comunale: sabato,, in palestra ci si misurerà col “calcio balilla” umano, Scala40 e Risiko n 

© RIPRODUZIONE RISERVATA