Fucilate alla festa in giardino  Rogeno, tre feriti e c’è anche una bimba
Rogeno, la località Maggiolino dove la lite è finita a colpi di fucile

Fucilate alla festa in giardino

Rogeno, tre feriti e c’è anche una bimba

Un litigio al pranzo di Ferragosto ha rischiato di degenerare in tragedia. L’uomo che ha sparato è fuggito ed è stato denunciato per lesioni

La festa di Ferragosto nel giardino di una villetta in località Maggiolino a Rogeno stava per trasformarsi in tragedia: uno degli ospiti, dopo aver litigato con il proprietario e altre persone presenti alla festa, è stato allontanato e quando ha fatto ritorno imbracciava un fucile da caccia con il quale ha esploso due colpi.

Il terrore si è impadronito dei presenti che hanno cercato di mettersi al riparo come meglio hanno potuto. I pallini hanno raggiunto e ferito due uomini, uno di 27 anni e l’altro di 30, oltre a sfiorare anche una bambina di 6 anni: tutti e tre hanno avuto bisogno di cure mediche ma, fortunatamente, nessuno è in gravi condizioni.

Mentre l’uomo che ha sparato si è dato alla fuga, i tre feriti sono andati in ospedale per farsi medicare e sono stati dimessi con prognosi dai dieci ai quindici giorni. Da quanto è stato ricostruito, la battuta di ricerca dei militari ha portato all’individuazione dell’uomo, 23 anni residente a Costa Masnaga (una persona già conosciuta alle forze dell’ordine). I carabinieri sono al lavoro per ricostruire cosa sia realmente accaduto nel pomeriggio di Ferragosto nella festa a Rogeno: quale sia stata la molla che abbia fatto scattare prima il litigio e poi la reazione.

Leggete tutti i particolari nei servizi sull’edizione di giovedì de La Provincia di Lecco

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA