Bosisio, canale inquinato da idrocarburi  Un mese per la bonifica, ditta multata
Il Cavo di via dei Livelli inquinato dagli scarichi abusivi

Bosisio, canale inquinato da idrocarburi

Un mese per la bonifica, ditta multata

Scoperto nel Cavo di via dei Livelli un grosso tubo che scarica abusivamente

Il sindaco: «Situazione pericolosa. Stiamo verificando tutto ciò che viene riversato in acqua»

Materiali inquinanti sul greto del Cavo di via dei Livelli: il Comune dà il via alle operazioni di smaltimento e multa un’azienda locale di cui però non è stato reso noto il nome. Il tutto è emerso grazie all’opera di manutenzione straordinaria dei fossi e del reticolo dei corsi d’acqua minori. In modo particolare sono due le aree su cui si sta intervenendo: i canali che corrono lungo la Superstrada 36 e l’area della Merlotta a Garbagnate Rota.

«Siamo intervenuti per ripulire gli antichi canali, che in alcuni casi erano scomparsi a causa dei detriti accumulatisi negli anni - il commento del sindaco Giuseppe Borgonovo - L’intervento più importante è quello che riguarda “Ul caf”, ovvero il canale per eccellenza a Bosisio Parini. Si tratta di un fosso artificiale che corre lungo tutta via dei Livelli e che venne realizzato durante la metà dell’800 per asciugare la palude in quell’area e per consentire ai terreni di continuare a essere drenati.L’intervento è partito circa tre mesi fa e pensavamo che fosse più rapido, ma siamo stati rallentati a causa di una spiacevole sorpresa - sottolinea - Abbiamo incontrato sul greto del fosso una grossa quantità di materiale inquinante di produzione industriale. Nella fattispecie stiamo parlando di idrocarburi, come è emerso da accurate analisi fatte effettuare dal Comune. Quindi, fino a quando queste sostanze non verranno rimosse, non potremo procedere con l’opera di riqualificazione».

Trattandosi di materiale molto inquinante, il Comune è stato costretto a individuare una ditta specializzata nel trattamento ed asporto.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare