Tentato furto al “Penny”   Assalto col gas alla cassaforte
Il Penny Market di Osnago preso di mira da una banda di malviventi incappucciati

Tentato furto al “Penny”

Assalto col gas alla cassaforte

Colpo preparato con cura hanno saturato il vano con acetilene

Fuggiti perché è scattato l’allarme

E’ stato un assalto in piena regola, con tanto di gas, quello tentato da una banda di almeno quattro banditi al Penny Market di Osnago l’altra notte attorno alle 2.

Erano ben attrezzati

I malviventi avevano probabilmente preparato con cura il colpo, erano incappucciati e sono arrivati ben preparati con una bombola di acetilene con cui hanno saturato il vano della cassaforte esterna che si trova proprio a fianco dell’entrata, uno sportello di circa ottanta centimetri per cinquanta ben chiuso e rinforzato. Hanno cercato di farlo esplodere ma prima di riuscire ad aprire la cassaforte sono intervenute le guardie giurate della Sicuritalia e i carabinieri della Compagnia di Merate, richiamati sul posto dall’allarme antifurto. I quattro ladri si sono dati alla fuga verso la Tangenziale Est a bordo di un’Audi A4 prima di essere intercettati e sono riusciti a sfuggire per un soffio alla cattura. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco della caserma di Merate, per mettere in sicurezza la zona visto che il vano cassaforte era ancora saturo di acetilene e poteva essere pericoloso. Le operazioni di rimozione sono durate qualche decina di minuti, nel frattempo i carabinieri hanno svolto i primi rilievi e cercato tracce del passaggio dei ladri tramite le riprese delle telecamere di sorveglianza della zona. Lo sportello della cassaforte non riporta danni materiali o strutturali, solo delle tracce nerastre in corrispondenza della serratura e dei lucchetti, dove probabilmente i ladri hanno cercato di inserire le micce senza riuscire ad accenderle.

Posto presidiato

Il posto è rimasto presidiato fino al mattino per evitare che i banditi tornassero per un secondo tentativo. Non è ancora stato quantificato con precisione il bottino di cui i ladri sarebbero venuti in possesso se il tentativo di furto fosse andato a buon fine. Quest’ultimo colpo riporta d’attualità il tema delle telecamere che i cittadini aspettano da tempo e che le amministrazioni comunali del meratese stanno studiando da annin 
Lorenzo Perego

© RIPRODUZIONE RISERVATA