Sorprendono i ladri armati di machete  «Andate via o vi ammazziamo»

Sorprendono i ladri armati di machete

«Andate via o vi ammazziamo»

Merate, l’inquietante episodio ieri sera, poco dopo le 19, in via Martiri della Resistenza a Brugarolo - Gli intrusi sono fuggiti senza ferire nessuno. Esasperati i residenti: «Ci hanno presi di mira»

«Andate via o vengo lì e vi ammazzo». Una minaccia che i residenti di via Martini della Resistenza di Brugarolo ieri sera, poco dopo le 19, hanno preso molto sul serio. Perché a pronunciarla era uno sconosciuto che brandiva quello che sembrava essere un machete.

L’uomo, secondo quello che è stato possibile ricostruire, è arrivato in zona a bordo di un’utilitaria. Insieme a lui c’erano almeno tre uomini, all’apparenza di circa trent’anni. Probabilmente stranieri, sembra nordafricani. Chiaro il loro l’obiettivo: passare al setaccio appartamenti e ville della zona, portando via denaro e gioielli.

«Quando me lo sono trovato davanti - ha raccontato un cinquantenne, che attorniato da altri uomini e alcune donne ma anche bambini, girava per la via con una torcia - mi sono spaventato. Ho capito che facevano sul serio e sono rientrato».

Tornato in casa, l’uomo si è però attaccato al telefono e ha chiamato il 112, dando l’allarme. Pochi minuti e dalla vicina caserma dei carabinieri di via Gramsci in zona sono arrivate due pattuglie di militari. I ladri, però, erano già fuggiti.

«Da oltre un mese - hanno raccontato i residenti - ci hanno preso di mira. Hanno visitato almeno una mezza dozzina tra ville e appartamenti. Siamo stanchi ed esasperati».

Fondamentale per raccogliere informazioni sui ladri potrebbe rivelarsi l’analisi delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza del Comune.

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 11 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA