Rivoluzione per il trasporto pubblico Studenti sul bus insieme ai residenti
La scuola elementare di Montevecchia: gli alunni non avranno più un bus a loro dedicato

Rivoluzione per il trasporto pubblico
Studenti sul bus insieme ai residenti

Montevecchia: troppo costosi gli autobus dedicati alle scuole, ne resta uno per le medie. Gli alunni delle elementari confluiranno invece sul mezzo per la mobilità interna al paese

Dal prossimo anno, il trasporto scolastico sarà rivoluzionato e studenti e residenti viaggeranno sullo stesso mezzo.

È questa la soluzione alla quale sta pensando l’amministrazione del sindaco Franco Carminati per rendere più efficace e più efficiente un sistema di trasporto che oggi, oltre a costare qualcosa come 75 mila euro all’anno, presenta anche diverse pecche.

«Anzitutto - ha spiegato - si procederà a dividere il trasporto che riguarda i ragazzi che frequentano la scuola primaria di secondo grado da quello per le primarie. Per i primi, che vanno a Cernusco, faremo una gara unitaria. Una seconda gara sarà invece organizzata per i trasporti interni al paese, che però saranno organizzati diversamente rispetto al passato».

Carminati è infatti convinto della necessità di far girare per il paese un mezzo leggero, in modo da raggiungere in maniera agile e tempestiva le frazioni.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 22 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA