Presepe di Merate, preso uno dei vandali    «Bravata di giovani per battere la noia»
Il presepe di via Perego, dove sono stati messi in atto ripetuti atti vandalici notturni

Presepe di Merate, preso uno dei vandali

«Bravata di giovani per battere la noia»

Si tratta di un minorenne di diciassette anni e di altri due ragazzi fuggiti

A coglierli sul fatto i due fratelli che hanno costruito le statue, dopo un appostamento

Preso uno dei vandali che, nel periodo tra la vigilia di Natale e la notte di San Silvestro, è sospettato di avere più volte danneggiato il presepe allestito dai volontari nel pratone sotto castello Prinetti, davanti all’oratorio di Merate.

A prenderlo in flagranza di reato, i fratelli che, con la loro fabbrica del presepe, da un decennio si occupano di realizzare le statuine che mettono in scena la nascita di Gesù bambino. La “cattura” è avvenuta giovedì sera, attorno alle 23, grazie agli appostamenti che i due fratelli, insieme ad altri amici, avevano organizzato nella speranza di cogliere sul fatto gli autori degli sfregi alle statue. Un ragazzo è stato fermato e consegnato ai Carabinieri, altri due sono fuggiti.

I militari dell’Arma stanno conducendo indagini per cercare di stabilire se al giovane e agli amici possano essere ricondotti anche gli altri episodi verificatisi dal 23 dicembre.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA