Nell’ex scuola di Missaglia l’asilo nido  A settembre risposta alle famiglie
La vecchia scuola di Contra ospiterà l’asilo nido

Nell’ex scuola di Missaglia l’asilo nido

A settembre risposta alle famiglie

Lo stabile sarà ristrutturato per ricavare spazi anche per la sezione primavera

La gestione sarà data a una cooperativa esterna per cinque anni, aperto dalle 7.30 fino alle 18

Da settembre, saranno in parte soddisfatte le esigenze delle famiglie di Missaglia che, fino ad oggi, per trovare un posto in asilo nido, stante i pochi disponibili, erano costrette a rivolgersi fuori territorio.

Tra cinque mesi, infatti, all’interno dell’ex scuola di Contra saranno ricavati gli spazi sia per il nido, che avrà una capienza che andrà da un minimo di 10 a un massimo di 14 bambini, sia quelli per la sezione primavera.

Ogni anno 90 bambini

«Di fatto - ha spiegato l’assessore Laura Pozzi, che si sta occupando della questione ormai dal 2012 - grazie a questo intervento di ristrutturazione sull’edificio di Contra potremo garantire in tutto 24 nuovi posti. Non tantissimi visto che ogni anno nascono in paese dagli 80 ai 90 bambini. Ma che si andranno a sommare agli 8 posti di due nidi famiglia, ai 20 del nido, ai 15 della sezione primavera di Lomaniga e agli altri 20 del punto giochi, per un totale di una sessantina di posti».

A gestire la struttura sarà una cooperativa esterna. «A breve - ha precisato la Pozzi, che l’altra sera ha portato in approvazione in consiglio comunale il regolamento dell’asilo nido - dopo avere definito con precisione il capitolato di gara, invieremo tutta la documentazione alla Provincia di Lecco, che dovrà indire la gara d’appalto».

Anche se i numeri per il momento non sono stati definiti con precisione, la Pozzi ha anticipato che «la gestione avrà una durata di cinque anni» e che il valore economico della stessa «dovrebbe aggirarsi attorno al mezzo milione di euro».

A stabilire le tariffe di accesso all’asilo sarà l’amministrazione comunale, proprietaria dell’immobile, di concerto con il gestore.

Per il momento, gli amministratori hanno già provveduto a definire alcuni dettagli. La struttura di Contra, per esempio, sarà aperta dalle 7,30 alle 18, i residenti avranno un accesso privilegiato e le tariffe saranno definite anche in base alla tipologia di frequenza scelta. Gli amministratori missagliesi hanno quindi anticipato di volere in qualche modo contribuire per specifiche esigenze.

Sezioni diverse

Infine, è stato già dichiarato che asilo nido e sezione primavera avranno tariffe diverse.

All’interno della stessa struttura, una volta ultimati i lavori di ristrutturazione, troverà posto anche un centro ricreativo per anziani, meno impegnativo dal punto di vista organizzativo di un centro diurno. A gestirlo sarà l’associazione Il ritrovo di Missaglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA