L’addio a Stefano  dalla grande “rete”  di amici e volontari
La consegna della benemerenza ai genitori da parte del sindaco Albani

L’addio a Stefano

dalla grande “rete”

di amici e volontari

Per quasi trent’anni immobilizzato in seguito a un incidente stradale avvenuto mentre era in vacanza in Puglia, se ne è andato Stefano Rozza.

Aveva 44 anni e da qualche giorno era ricoverato per un’infezione polmonare in un letto dell’ospedale San Leopoldo Mandic di Merate. I funerali, ai quali parteciperanno i tanti amici che in questo lungo periodo gli sono stati vicini, si svolgeranno questo pomeriggio m(giovedì 12 maggio) alle 14,30 nella chiesa di Sant’Ambrogio. Erano numerosi gli amici che, dal lontano 1998, anno dell’incidente, lo assistevano volontariamente aiutando i genitori Pietro, 71 anni, e Maria Luisa, 66.

A costringere su una sedia a rotelle per tutta la vita Stefano, un incidente avvenuto il 20 luglio di 28 anni fa.

Tornato a casa, a Milano, attorno a lui e alla sua famiglia si è creata una catena di solidarietà che non si è mai spezzata. In questi quasi trent’anni, sono stati centinaia le persone che hanno affiancato i genitori nell’aiutare Stefano ad eseguire la fisioterapia.

L’articolo su La Provincia di Lecco del 12 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA