Il Bevera non smette di far paura  Brivio, ripuliti d’urgenza i punti critici
Gli uomini della protezione civile mentre ripuliscono il corso d’acqua del torrente Bevera

Il Bevera non smette di far paura

Brivio, ripuliti d’urgenza i punti critici

La parte bassa del torrente messa in sicurezza dagli uomini della protezione civile.Sono 17 i punti ad alto rischio di esondazione, nei mesi scorsi oltre 150 mila euro di danni

Ripulita dalla protezione civile di Imbersago la parte bassa dell’alveo del torrente Bevera in località Beverate, che a giugno e luglio, esondando, aveva causato danni per oltre 150 mila euro. Sabato mattina, su richiesta del sindaco Federico Airoldi, che nei giorni scorsi ha firmato un’ordinanza di somma urgenza, per ripulire il letto del fiume e rendere più scorrevole il flusso delle acque è intervenuto un gruppo composto da una decina di uomini.

Appena una decina di giorni fa, sempre su richiesta del primo cittadino briviese, il gruppo aveva effettuato un approfondito sopralluogo del torrente.Al termine della ricognizione, era stata stesa una relazione, individuando ben 17 punti critici sui quali intervenire immediatamente.

Gli uomini della protezione civile avevano infatti registrato la necessità di tagliare e asportare piante, sfoltire ceppaie, rimuovere gomme, legname e lamiere abbandonate lungo il torrente ma anche intervenire con l’escavatore per sistemare punti dove, nel corso degli anni, se non addirittura decenni, si era accumulato materiale che causava un notevole restringimento del corso d’acqua. A tutto ciò andava quindi aggiunta la necessità di una generale pulizia della vegetazioni, in modo da facilitare lo scorrere delle acque verso valle.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia

© RIPRODUZIONE RISERVATA