Casatenovo, lite tra fratelli con il coltello  Ferito lieve, dubbi sulla dinamica
I carabinieri di Casatenovo sono intervenuti in via San Giuseppe

Casatenovo, lite tra fratelli con il coltello

Ferito lieve, dubbi sulla dinamica

Era arrivato in ospedale in ambulanza, sette giorni di prognosi

Aspetti da chiarire, ancora non è stato sentito dai carabinieri l’aggressore

Si è rivelata molto meno grave di quanto si temesse la ferita riportata dal giovane di 27 anni di Casatenovo che martedì pomeriggio ha litigato con il fratello. Sette giorni di prognosi, questo il responso dei medici dopo le visite in ospedale, dove era arrivato a bordo dell’ambulanza della Croce Bianca di Besana che era intervenuta in via San Giuseppe, davanti ad un condominio della zona residenziale poco distante dal supermercato Bennet.

Il dispiegamento di mezzi di soccorso era stato imponente l’altro pomeriggio, perché la ferita da arma bianca sembrava più grave di quello che era in effetti, tanto che era stato mobilitato l’elisoccorso di Milano, atterrato in una zona vicina e in pratica subito ripartito dopo che i medici avevano visitato il giovane ferito.

In effetti si era rialzato da solo e per sicurezza era stato poi condotto in ospedale per i controlli e altre medicazioni. Il fratello che l’ha ferito si era poi allontanato a bordo di un’auto di cui erano state diramate le caratteristiche ed ora i carabinieri di Casatenovo attendono di poterlo sentire per chiarire la dinamica dell’accaduto. Al momento il giovane volatilizzatosi non risulta indagato o denunciato, la sua posizione sarà vagliata dalla magistratura dopo aver approfondito e ricostruito l’accaduto, perché ci sono ancora vari aspetti da chiarire, in primo luogo se la ferita è stata intenzionale oppure è avvenuta durante la colluttazione a seguito del litigio e del diverbio fra i due. A quanto pare tra i due fratelli non correva buon sangue già da tempo e la situazione familiare era abbastanza tesa, tanto che in passato i carabinieri sarebbero già intervenuti per sedare alcune liti scoppiate tra di loro. In precedenza non erano avvenuti atti di violenza tali da richiedere l’intervento dei soccorsi, fino all’epilogo di giovedì pomeriggio che tutto sommato si è tradotto in una ferita abbastanza leggera. Sul fatto stanno indagando i carabinieri della stazione di Casatenovo che erano intervenuti subito sul posto subito dopo l’accaduto, l’allarme era stato lanciato a quanto pare dalla moglie di uno dei due che aveva assistito all’ennesimo litigio. I militari non solo hanno interrogato i familiari dei due giovani protagonisti di questa vicenda per capire i motivi che hanno portato ad un diverbio tanto violento, ma anche gli operai di un cantiere vicino che sembra abbiano assistito almeno ad alcune delle fasi dello scontro.

Indagini non facili

Le indagini non sono semplici proprio perché manca una parte fondamentale, l’altro contendente, che i carabinieri attendono di sentire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA