Bandito al supermercato  Compleanno in carcere
Il taglierino e il materiale sequestrato dopo l’arresto per la rapina al Rex di Monticello

Bandito al supermercato

Compleanno in carcere

Rapinatore solitario minaccia le cassiere con un taglierino a Monticello

Inseguito dal macellaio e poi da addetti e clienti, si arrende ai carabinieri

Rapina fallita e inseguimento del malvivente domenica mattina a Monticello, o meglio, nella zona della frazione di Torrevilla attorno al supermercato Rex.

Alle 11,15 un malvivente solitario, circa 40 anni, ne ha approfittato per cercare di rapinare il supermercato di via Casati. Si è presentato armato di un taglierino, ma la sua presenza è subito stata notata dagli addetti.

Il rapinatore, 39 anni, di Rogeno, si era mascherato con una bandana che gli copriva la parte inferiore del volto, se l’era tirata fin sopra il naso, rimanevano scoperti solamente gli occhi. Aveva anche indossato dei guanti di lattice per non lasciare impronte in giro, e quando si è avvicinato alla prima cassa si è fatto consegnare 250 euro dalla cassiera che aveva minacciato con il taglierino che teneva in mano.

Un macellaio, che con il supporto di alcuni clienti che si trovavano all’interno del market, l’ha messo in fuga.

Sperava forse di far desistere il gruppo dall’inseguimento, ma trovandosi in superiorità numerica clienti e addetti del supermercato l’hanno inseguito lungo via Casati, fino all’incrocio con via Diaz e da qui fino alla rotonda sulla strada provinciale 51. A quel punto il rapinatore ha visto una pattuglia dei carabinieri di Cremella, che erano stati chiamati dagli addetti del supermercato e stavano arrivando per intervenire, e si è consegnato. Arrestato nel giorno del suo compleanno.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 1 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA