Ubriaco al bar  spintona i militari
L’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Casatenovo

Ubriaco al bar

spintona i militari

Missaglia, l’uomo infastidiva i clienti

Aveva con sè una lama da 22 centimetri

Nella tarda serata di sabato i carabinieri della stazione di Casatenovo hanno tratto in arresto per l’ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma Ledion Bako, 23 anni, cittadino albanese domiciliato a Missaglia, incensurato.

I carabinieri sono intervenuti attorno alle 18.20 a Missaglia, all’interno di un esercizio pubblico in cui era stata segnalata la presenza di un giovane straniero che, in evidente stato di ebbrezza alcolica, infastidiva gli avventori.

All’arrivo dei carabinieri il giovane ha tentato di sottrarsi al controllo, opponendo resistenza e spintonando i militari.

A seguito di perquisizione personale, lo straniero è stato trovato in possesso di un coltello da cucina con lama di 22 centimetri.

L’arrestato è stato condotto ieri mattina in Tribunale a Lecco per il giudizio direttissimo a seguito del quale il giudice dell’udienza preliminare, nel convalidare l’arresto, ha condannato l’albanese a tre mesi e dieci giorni di reclusione, pena sospesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA