Tesoretto da 105mila euro  Investito nel centro sportivo
Il Comune investirà sul centro sportivo

Tesoretto da 105mila euro

Investito nel centro sportivo

I lavori previsti per 39mila euro al parco giochi, 36mila per le luci pubbliche e 16 mila per un’auto della polizia

Ammonta a 105mila euro il tesoretto che l’amministrazione comunale si accinge a spendere, entro la fine dell’anno, in una corsa contro il tempo determinata dalle norme sui cosiddetti «spazi finanziari» concessi ai Comuni: si tratta di margini per l’utilizzo di risorse economiche già in cassa, come i risparmi dell’anno precedente, bloccati per larga parte dell’anno dalla legge di stabilità.

Per il Comune di Dolzago, lo spazio finanziario riguarda quasi 90mila euro d’avanzo d’amministrazione proveniente dagli anni precedenti e (tra l’altro) ulteriori 31mila euro generati da economie su incarichi o opere. Così, entro dicembre l’amministrazione deve affidare ora i lavori: per 39mila euro, per riqualificare il parco giochi del centro sportivo comunale; altri 36.600 euro sono destinati al secondo lotto della sostituzione delle luci pubbliche, che vengono rimpiazzate via via dai più moderni sistemi a led; 16mila euro verranno spesi per dotare la polizia locale di un’auto nuova; infine, 10mila euro sono la spesa per strumentazioni informatiche necessarie alla videosorveglianza. Intanto, è in dirittura d’arrivo la ristrutturazione della scuola elementare, in atto dalla scorsa estate: per rispettare i criteri antisismici, l’edificio è stato rinforzato e gli alunni hanno frequentato finora in biblioteca e in oratorio; il ritorno delle classi nella propria sede rimessa a nuovo è preventivato al termine delle vacanze natalizie.

Durante l’ultima seduta del consiglio comunale, nella quale sono stati illustrati gli investimenti di fine anno, il consigliere d’opposizione Adelio Isella ha sollevato dubbi su «quanto si è speso per l’adeguamento antisismico della scuola: a tutt’oggi, non si è capito»; al contrario, per il sindaco, Paolo Lanfranchi, «è tutto chiarissimo: il costo totale dell’intervento è pari a circa 400.000 euro». Critiche, sempre da parte di Isella, anche per gli «oltre 18mila euro di interventi sul torrente Gandaloglio, decisi dalla giunta comunale con una procedura d’estrema urgenza, quindi aggirando il consiglio, per la pulizia dell’alveo che, in realtà, si effettua tutti gli anni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA