Primo raduno degli Alpini a Morterone  Verranno anche dalle valli bergamasche
Primo raduno degli Alpini a Morterone sabato 10 giugno

Primo raduno degli Alpini a Morterone

Verranno anche dalle valli bergamasche

L’appuntamento che entrerà negli annali organizzato da Ana di Ballabio e Taleggio Raduno sabato 10 giugno. Il presidente: «La domenica non era possibile, saremo al Giumello»

Un appuntamento che entrerà negli annali: primo Raduno degli Alpini a Morterone il prossimo 10 giugno.

Organizzato dalla sezione Ana di Ballabio in collaborazione con quella di Taleggio sarà aperto a tutte le penne nere, non solo lecchesi e bergamasche. Quella di Lecco ha già aderito ufficialmente, assicurando che una sua folta delegazione parteciperà con il suo vessillo ufficiale. Ospite d’onore il vescovo emerito di Siena, Gaetano Monicelli, già ordinario militare e generale di Corpo d’Armata.

Anche Lecco ha aderito

Un’idea che rende merito al bellissimo paesino valsassinese nata quasi per caso. Racconta soddisfatto il presidente del gruppo Ana di Ballabio, Cesare Goretti: «Gil Alpini di Taleggio hanno avanzato l’idea: perché non organizzare un Raduno anche a Morterone? Ci abbiamo pensato su e, perché no? Così abbiamo contattato il sindaco di Morterone, Antonella Invernizzi, che si è subito prestata a darci tutto il supporto. Siamo molto avanti nell’organizzazione, tanto che siamo già stati nessi nelle condizioni di diffondere il programma della giornata».

Spiega sempre il presidente delle penne nere di Ballabio, Goretti: «Il 10 giugno è un sabato. Per motivi di opportunità sarebbe stato meglio fare il Raduno domenica 11. Ma sarebbe stato un errore perché, quel giorno, c’è un altro nostro Raduno al Giumello. Certo non potevamo sovrapporci - morale -. Alla fine vuol dire che noi Alpini e tutti coloro che vorranno partecipare alle iniziative festeggeremo due volte, anche con gli amici bergamaschi. Arriveranno a Morterone non solo Alpini di Taleggio, ma anche di tutto questo comprensorio».

Insomma, il presidente Goretti e gli Alpini ci credono e scommettono su Morterone: «Si tratta - precisa lui - della prima edizione di questa iniziativa in assoluto. Mai prima si era svolta e Morterone abbiamo ritenuto sia il luogo ideale».

Ammassamento alle 9.30

Ed ecco il programma del Raduno Alpino del 10 giugno. Alle 9.30 ammassamento in località Cappelletta, alle 10 inizio della sfilata per le vie del paese con sosta al cimitero, per rendere omaggio a tutti i morteronesi “andati avanti” - poi, continua Goretti -, arrivo al monumento dei Caduti, benedizione della targa commemorativa e saluto delle autorità. A seguire la messa presieduta dal vescovo Bonicelli e, per concludere in bellezza, dalle 12.30 al piazzale della Pro Loco e alla convenzionata trattoria dei Cacciatori, rancio alpino per tutti. Non è finita qui. Piste agro silvo pastorali aperte per tutti senza pass.

© RIPRODUZIONE RISERVATA