Osnago, musica e pittura, incrocio di arti   ricordando Nicola Beretta
Il murales dedicato a Nicola beretta Morto in un incidente aereo

Osnago, musica e pittura, incrocio di arti

ricordando Nicola Beretta

Ieri giorno di inaugurazioni e commemorazioni, quattro momenti per non dimenticare personaggi e amici scomparsi

«Un vivace, intenso incrocio di arti. Destinato a suscitare profonde emozioni ed a lasciare segni permanenti nella trama urbana. Oggi pomeriggio Osnago vive un giorno di inaugurazioni e rievocazioni, abbiamo voluto unire quattro momenti per intrecciare musica e pittura, per farne uno strumento vivo di animazione del paese e di ricordo di amici scomparsi, personaggi famosi della canzone ma anche giovani del territorio»: così il sindaco Paolo Brivio ha voluto descrivere l’iniziativa Colori&Canzoni, tenutasi ieri pomeriggio in paese. Unisce il ricordo di Fabrizio De Andrè a cui è dedicato un enorme murale realizzato dall’artista Bruno Freddi all’ingresso dell’auditorium omonimo, un dittico che riproduce, su una parete, il treno, e sulla parete opposta, il marciapiede di Bocca di Rosa, affollati di personaggi che hanno popolato la vita e le creazioni di “Faber”.

Lo unisce a quello di Nicola Beretta, il giovane deceduto mesi fa nella caduta del suo velivolo ed a cui il Comune ha intitolato due borse di studio, mentre gli amici del ragazzo hanno dipinto un murales in suo onore sulla cabina Enel di largo Galimberti. Ed infine un altro grande della canzone italiana, Enzo Jannacci, a cui è dedicata la mostra tributo di fumetti, cento tavole illustrate dai principali fumettisti e da grandi illustratori e artisti italiani. Ognuno di loro ha interpretato e fatto rivivere una delle canzoni di Jannacci.

La versione osnaghese della mostra ingloba alcune tavole de “La mia gente”, prima raccolta delle “Canzoni a colori” esposta nel 2013 a Wow – Spazio fumetto di Milano. Curata da Davide Sbarzi e Sandro Patè, la mostra è organizzata dal mensile Scarp de’ tenis, rende omaggio a Jannacci ricordando come «sia stato cantore, per mezzo secolo, della Milano e dell’Italia dei margini sociali»n L.Per.

© RIPRODUZIONE RISERVATA