«Motori più puliti e servizio   Così cresciamo»
Uno dei sette impianti costruiti da Intergen a servizio del gasdotto Tanap che attraversa l’Anatolia

«Motori più puliti e servizio

Così cresciamo»

La Intergen di Lomagna realizza gruppi elettrogeni, ha appena vinto una commessa per il gasdotto Tanap

Intergen, impresa del gruppo Iml di Lomagna, realizzerà sette gruppi elettrogeni per il gasdotto Tanap (Trans anatolian natural gas pipeline). La notizia è della scorsa settimana e l’abbiamo riportata il giorno successivo all’annuncio.

E allora? Con Alberto Guidotti, amministratore delegato di Iml, cerchiamo di capire come lavora un’impresa eccellente in grado di competere nei mercati internazionali. Intergen è nata una trentina di anni fa, come diversificazione e sviluppo di prodotto e mercati delle competenze nei motori di Iml.

Con riguardo al gasdotto in Anatolia, Guidotti premette: «Quella di Tanap è una commessa che ci impegnerà per un anno e mezzo. E che ha un valore superiore ai 5milioni di dollari. Per Intergen è un importo che rappresenta una quota compresa tra il 5 e il 7% del fatturato annuo». Come spiega Guidotti, Intergen si è aggiudicata la commessa «grazie alla reputazione delle competenze impiantistiche e ingegneristiche. Competenze - aggiunge il manager - riconosciute a livello internazionale dai più importanti contractors (le imprese capo commesse, ndr) che operano nel settore petrolifero e del gas, e grazie alla qualità dei motori installati, che rappresentano il cuore dell’impianto. A conferma di tale riconoscimento - aggiunge Guidotti - vanno anche citate le recenti commesse acquisite e realizzate lo scorso anno con Petrofac, per l’impianto Zadco negli Emirati Arabi Uniti del valore di oltre 10milioni di dollari, e con Duro Felguera, per il cliente finale Sonelgaz in Algeria del valore di oltre 5milioni di dollari».

In parallelo, Intergen ha sviluppato competenze distintive anche nel settore della generazione di energia, comparto nel quale è uno dei più importanti player intenzionali nei settori oil&gas e power plant, lavorando in partnership con aziende costruttrici di motori diesel del calibro di Cummins e General Electric.

Guidotti conclude: «A valle delle attività ingegneristiche di primo impianto, si articolano anche tutte le attività di commissioning e di service che assicurano la realizzazione in loco e il buon funzionamento durante tutto l’arco della vita dell’impianto stesso, che rappresentano l’elemento chiave per il successo aziendale».

E l’innovazione? «Anche nel nostro settore - spiega Guidotti - ha un ruolo fondamentale e si articola su due principali livelli. Il primo è l’innovazione di prodotto che si traduce nello sviluppo di motori più performanti e con un minor impatto a livello di emissioni ambientali. Il secondo tipo di innovazione è legato ai sistemi di dialogo e di diagnostica a distanza, elementi che permettono di analizzare importanti masse di dati per ottimizzare il funzionamento degli impianti e prevenire situazioni di criticità. In relazione a questa area di sviluppo, Intergen sta realizzando e testando soluzioni innovative in collaborazione con società leader nei propri settori e con il Politecnico di Milano con lo scopo di offrire al mercato soluzioni “user friendly” in grado di soddisfare le attese dei propri clienti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA