Ex Leuci, messa in sicurezza ferma  L’eternit continua a fare paura
I lavori di messa in sicurezza dell’ex Leuci non sono ancora iniziati (Foto by Foto Menegazzo)

Ex Leuci, messa in sicurezza ferma

L’eternit continua a fare paura

L’ordinanza del sindaco è di un mese e mezzo fa - Restano 45 giorni per intervenire, ma nulla è stato fatto - I più preoccupati sono i residenti vicino all’industria

Ancora nulla: è passato un mese e mezzo dall’ordinanza urgente emessa dal sindaco Virginio Brivio, ma i lavori di messa in sicurezza delle coperture della ex Leuci non hanno ancora preso il via, almeno non in modo evidente.

Certo, va subito ricordato che la bonifica va attuata perentoriamente entro 90 giorni dalla data del documento firmato dal primo cittadino. Quindi, considerando che tale termine decorre dal 26 giugno, siamo all’incirca a metà del periodo a disposizione per intervenire.

La bonifica dei tetti

Questo, però, è quanto prescritto in relazione alla «bonifica di tutte le coperture e i manufatti in cemento amianto presenti all’interno dell’area dismessa ex Leuci Spa». La prima parte, infatti, ordinava «di provvedere immediatamente alla messa in sicurezza della copertura dei fabbricati produttivi dismessi prospicienti la via Tubi, al fine di evitare la dispersione sulla pubblica via, e comunque nelle aree limitrofe, di lastre in eternit o frammenti di esse».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 8 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA