Dopo i tanti colpi, il sindaco fa l’identikit   «I ladri sono due, 25 anni, capelli corti»
Il sindaco Alessandra Consonni annuncia un giro di vite sulla sicurezza

Dopo i tanti colpi, il sindaco fa l’identikit

«I ladri sono due, 25 anni, capelli corti»

Alessandra Consonni chiede ai cittadini di segnalare subito eventuali avvistamenti, «Stiamo ripristinando l’organico dei vigili così da garantire una migliore sorveglianza»

Furti a Ballabio, questa volta c’è un “identikit”. L’aspetto dei ladri è stato descritto dal sindaco, Alessandra Consonni, che ha anche dato lumi sull’ultimo episodio criminoso. Chi ha visto i ladri scavalcare un cancello di un’abitazione del centro paese, ha fornito le caratteristiche di due persone.

«Carnagione chiara - riferisce la Consonni -, capelli neri molto corti, altezza circa 1.70-1.75, corporatura esile, età intorno ai 25 anni. Indossano giubbotti neri imbottiti e jeans. Questi soggetti - aggiunge il sindaco - si spostano anche a piedi, tra le 17 e le 19.30. Chiunque vedesse circolare in questa fascia oraria due soggetti che rispondono a questa descrizione - è il sollecito del primo cittadino -, chiami subito il 112, specificando di aver individuato i sospettati e richiedendo un controllo».

Sul fronte dei controlli della polizia locale, garantisce sempre il sindaco Consonni: «Stiamo ripristinando l’organico di polizia locale con i tempi concessi dalla burocrazia nella previsione del raddoppio e potenziamento, anticipando che dal mese di gennaio potremo coprire la fascia oraria a “rischio”, con un servizio di polizia locale aggiuntivo a quello delle forze dell’ordine. L’amministrazione comunale sta operando anche nel settore sicurezza, terza priorità dopo il sociale: incremento dello stanziamento alla voce “sicurezza” commisurato infatti in un investimento pari a più del 33,57% . In epoca, per altro, di tagli e le infrastrutture locali. Completato il rifacimento delle via Ratti, imminente via ai lavori delle vie Monti, Stoppani, Dante. E già stanziati settantamila euro per una raffica di asfaltature, nella prospettiva di dotare finalmente il paese di una struttura adeguata alle sue necessità».

La priorità rimane ancora quella della sicurezza e il primo cittadino di Ballabio assicura un giro di vite. In costante contatto con i carabinieri, il sindaco Consonni, grazie a testimonianze oculari, come dice lei, ha “postato” la descrizione dei ladri (veri o presunti). Anche a Ballabio si sta alzando la guardia di fronte ad un’impennata di furti - messi a segno o sfiorati -, che interessa quasi tutto il Lecchese.

A Ballabio, come riferito, la giunta ha chiesto rinforzi al Comando della polizia locale di Lecco affinché quest’ultimo fornisca un agente di supporto part-time.

Certo è che, anche nel Comune crocevia tra la Valsassina e il capoluogo, non tira una bella aria per quel che riguarda la sicurezza.

Il sindaco ha fornito l’”identikit” dei ladri in ogni dove. Chi li dovesse identificare chiami subito i carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA