Pronto il ricorso al Tar per l’area Cortesi  «Altezze eccessive e rotonda pericolosa »
Nell’area dismessa sorgerà un supermercato alto 11 metri

Pronto il ricorso al Tar per l’area Cortesi

«Altezze eccessive e rotonda pericolosa »

Diciannove famiglie che abitano in zona contestano il palazzo di 11 metri del supermercato «Impatto negativo con ripercussioni sulla viabilità»

Ricorso al Tar contro l’adozione della variante al piano regolatore dell’area Cortesi. Area dove dovrebbe sorgere un supermercato, a lato della strada provinciale 72.

Diciannove famiglie, una cinquantina di persone, residenti tra via Giulio Cesare e via Plinio il Vecchio, nella zona sotto la strada provinciale, si sono affidate agli avvocati mandellesi Carlo Galli e Gloria Agostini, in quanto il nuovo insediamento porterebbe loro dei grossi disagi.

«Abbiamo deciso di fare ricorso al Tar contro il Comune, perché questa opera sarà di forte impatto sul territorio- dice Carlo Galli, che oltre ad essere il legale referente, risiede in zona -. Sulla strada provinciale, verrà realizzata una rotatoria per gestire il traffico da e per il nuovo insediamento commerciale, che creerà disagi, rallenterà il traffico e soprattutto non ci sarà neppure una corsia di decelerazione. Una rotatoria che verrà realizzata su un tratto di strada che a nostro parere non è comunale ma provinciale, e dunque vorremmo capire se l’Amministrazione provinciale darà l’autorizzazione».

Inoltre «ci sarà un forte impatto negativo sulla viabilità interna. I mezzi di carico e scarico dovranno percorrere via Giulio Cesare, una strada di passaggio interno - spiega Gloria Agostini, l -, ed inoltre dalla stessa strada ci sarà l’ingresso e l’uscita per una sessantina di posteggi».

Ma non solo: «La costruzione sarà lunga 90 metri e alta 11 metri, sovrasterà tutte le case della zona, e dal lago avrà un impatto molto negativo. Considerato che poco lontano, nello spazio dell’ex Vellutificio, sta avanzando l’idea di creare un centro benessere riqualificando l’area, creare poco sopra questo grande edificio stravolgerà il contesto», spiega Carlo Galli.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola mercoledì 25 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA