Mandello, nell’ex area Sapio l’arrampicata  E scambio di sedi tra gli uffici
La palazzina in via XXIV Maggio che ospiterà la biblioteca

Mandello, nell’ex area Sapio l’arrampicata

E scambio di sedi tra gli uffici

A Prà Magno verranno potenziati gli impianti con una nuova cittadella dello sport Verrà riqualificata la struttura di via XXIV Maggio per la biblioteca, punto giochi in via Manzoni

Una palestra di arrampicata nell’ex area Sapio di Prà Magno. Nei prossimi anni verranno potenziati gli impianti sportivi, con la creazione di una cittadella dello sport all’ingresso del paese.

Area passata al Comune

La nuova palestra, che accoglierà uno spazio per l’arrampicata ed altre specialità sportive, nascerà nell’ex area Sapio, passata al Comune, ed andrà a collegarsi con la vicina polisportiva, la sede della Lega Navale, e la sede della canottieri Moto Guzzi poco lontano.

Questa una delle novità annunciate nell’ultimo consiglio comunale.

Con l’approvazione della variante al Pgt per l’area Cortesi, che verrà completamente riqualificata ed accoglierà un supermercato, il Comune diventerà proprietario dell’ex area Sapio, e nelle casse del Comune entreranno 600 mila euro, pari al 10% dell’investimento previsto per la riqualificazione dell’area Cortesi, che si aggira sui 6 milioni di euro.

Nel frattempo, la notizia è di pochi giorni fa, verrà riammodernata la sede storica della Canottieri Moto Guzzi, grazie all’interessamento di Piaggio.

«In programma abbiamo una serie di scambi di sedi. Riqualificheremo la struttura di via XXIV Maggio, che oggi accoglie una palestra, il punto gioco, ed è sede di varie associazioni, e la trasformeremo nell’archivio comunale e nell’archivio della memoria. Qui troverà posto anche la biblioteca comunale attualmente allestita in via Manzoni», spiega il sindaco Riccardo Fasoli.

In concomitanza il punto gioco di via XXIV Maggio andrà là dove ora c’è la biblioteca in via Manzoni.

Nella stessa struttura di via Manzoni ci sono anche il centro di aggregazione per la terza età ed alcuni uffici comunali dislocati che resteranno al loro posto.

Una serie di traslochi che cambieranno la dislocazione di vari servizi di primaria importanza come il punto gioco, che in via Manzoni troverà spazi più moderni ed un giardino. La biblioteca invece andrà nella palazzina di via XXIV Maggio e potrà essere ampliata. Una specie di gioco a incastri che al termine però porterà ordine su tutto.

Resta solo un punto di domanda sulle tempistiche che non saranno celeri. Innanzitutto sii partirà con la creazione della nuova struttura sportiva nell’ex area Sapio, poi il resto verrà fatto tenendo conto delle necessità che si presenteranno per i traslochi.

E prima di programmare i trasferimenti si dovrà stilare il piano di recupero dell’edificio di via XXIV Maggio.

Un paese in cambiamento

Nei prossimi anni il paese è destinato a cambiare volto. Oltre ai traslochi degli uffici, alla nuova struttura sportiva, all’altezza dell’area Cortesi, lungo la strada provinciale 72, difronte al futuro supermercato arriverà una rotonda. Senza dimenticare il progetto legato alla realizzazione dello svincolo a Maggiana. Svincolo che richiederà il potenziamento della rete stradale dal centro paese a Maggiana.

Tanti cambiamenti che però richiedono anni: messe le fondamenta da settembre si inizierà a lavorare alla Mandello di domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA