Lavori a San Rocco, in arrivo i rimborsi  per le case danneggiate
La sostituzione della rete idrica ha causato anche la mancanza di acqua

Lavori a San Rocco, in arrivo i rimborsi

per le case danneggiate

Case allagate e pareti da ritinteggiare Tanti i danni causati dal cantiere nel centro storico Si può fare domanda entro il 30 settembre in Comune

Case allagate, pareti da ritinteggiare, spazi occupati come deposito per il materiale, porte rovinate.

C’è tempo fino al 30 settembre per consegnare in Comune la richiesta di rimborso per i danni causati dai lavori di riqualificazione dell’area di San Rocco e del nucleo del centro storico

Terminati il 22 luglio i lavori in carico all’azienda Vitali spa di Peschiera Borromeo, il Comune invita tutti coloro che hanno subito dei danni, a presentare l’istanza di rimborso, indicando le ragioni dei loro crediti e la relativa documentazione. Le varie pratiche verranno valutate una ad una.

La riqualificazione del centro storico è iniziata l’11 luglio del 2016 e doveva concludersi già lo scorso 23 dicembre. Un ritardo di diversi mesi che ha aggravato i disagi dei residenti.

L’intervento prevedeva il rifacimento dei sotto servizi da piazza San Rocco verso i vicoli e le vie attorno, scendendo verso via Stoppani, un tratto di via Risorgimento e da lì alla piazzetta all’inizio di via Dante Alighieri.

Un lavoro complesso caratterizzato da tanti imprevisti, con un reticolo idrico ormai vecchio e con numerose giornata dove l’erogazione dell’acqua è stata sospesa.

Non sono mancate neppure le difficoltà alla rete fognaria, che ancora presenta alcuni problemi.

L’opera è costata 443.110 euro, di questi 128.110 euro finanziati da Lario reti holding, che è intervenuta per il rifacimento della rete acquedottistica e degli allacciamenti delle acque nere, che in precedenza erano convogliati in rete mista. Sono stati poi aggiunti i 40 mila euro, del ribasso iniziale sul bando d’asta, per coprire le maggiori spese intervenute in corso d’opera.

Ad oggi mancano ancora alcuni piccoli tratti da riqualificare, che probabilmente verranno completati il prossimo anno. Oltre ad alcuni cartelli della segnaletica da portare via, e gli spazi aiuola da sistemare.

Resta da risolvere il problema della rete fognaria tra via Risorgimento, alcuni vicoli attigui verso la piazzetta all’incrocio con via Dante Alighieri, intervento che dovrebbe essere realizzato nelle prossime settimane.

Un intervento molto atteso

Un lavoro tanto atteso quello della riqualificazione del nucleo storico, che ha raccolto consensi sulla pavimentazione, ma ha creato disagi sul fronte della messa a nuovo dei sotto servizi.

Ora chi ha subito danni, e l’elenco è lungo, ha l’occasione di presentare la richiesta di rimborso, allegando l’apposita documentazione in Comune. Richieste che però possono essere protocollate entro il 30 settembre, dopo quella data non verranno più accolte. Per maggiori chiarimenti si può contattare l’ufficio tecnico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA