La nuova MGX-21 Guzzi  conquista anche l’Italia
La nuova ammiraglia della Moto Guzzi, la MGX-21

La nuova MGX-21 Guzzi

conquista anche l’Italia

Il modello era stato pensato per i grandi spazi americani ma sta avendo successo anche nel nostro Paese

La nuova Moto Guzzi MGX-21 è stata subito un successo.

L’ammiraglia della casa motocilcistica di Mandello sta avendo un successo quasi inaspettato. Ma evidentemente qualcuno aveva visto giusto, così anche sulle nostre strade si cominciano a vedere i primi modelli della moto che ha le sigle MGX -21 Un modello che sembra più destinato alle strade della California e forse la new entry di casa Guzzi è stata pensata proprio per i grandi spazi delle strade americane. A questo mercato e a quello canadese, infatti, sono orientate le vendite di questo modello davvero molto bello e curato anche nei minimi dettagli, un mezzo che si mette senza dubbi di traverso a quello delle moto statunitensi della casa di Milwaukee, le Harley Davidson. E pensare che mai la Moto Guzzi aveva messo in catena di montaggio questa tipologia di motocicletta, ma ora è sempre più la clientela e quindi il mercato a spingere il marchio dell’Aquila a cimentarsi (con successo) in questo settore.

Le ultime forniture prima delle ferie hanno visto la produzione concentrarsi nell’assemblaggio delle MGX-21 che. caricate nei continer. verranno inviate tramite nave cargo negli Stati Uniti e in Canada, due mercati che hanno fame di moto italiane e dove il made in Italy è visto come una buona opportunità di qualità e prezzo.

Ma la cosa più curiosa è che ora anche le aziende costruttrici di motociclette si affidano a internet per la vendita e le prenotazioni e la Moto Guzzi sta facendo una campagna promozionale proprio per la nuovissima MGX-21. Bastano 921 euro per prenotare la 1400 cc che sarà interamente finanziabile a tasso zero. Il costo della bicilindrica è invece di 23.900 euro ..

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare