La Gran Fondo  cambia percorso
LECCO - Do (Foto by Menegazzo Sandro)

La Gran Fondo

cambia percorso

La deviazione dovuta al rischio di crollo di un muro sulla Sp66

Tra i partecipanti, anche le “stelle” Evans e Chiappucci

La Granfondo Don Guanella, al via domenica alle 8.30 da Lecco, cambia percorso.

Il GS Alpi nella figura del presidente Vittorio Mevio fa sapere che l’itinerario definitivo sarà di 115 km circa. La deviazione è dovuta al rischio di crollo di un muro sulla salita di Vendrogno. La modifica del tracciato porterà a salire in Valsassina non più dal versante di Bellano, ma da Varenna, con il percorso a proseguire poi invariato da Cortenova.

Il comitato organizzatore ricorda infine che dal passaggio del primo concorrente la strada sarà chiusa al traffico per almeno 30 minuti, mentre su Lecco, in considerazione che la gara scende dalla Valsassina, la chiusura sarà di 60 minuti (dalle 10 alle 11).

Domani l’area Expo aprirà i battenti dalle ore 9 in piazza Garibaldi a Lecco, con verifica tessere (iscrizione anche oggi e domani a 50 euro) e consegna pacchi gara dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 14.30 alle 19.30. Domenica invece il via alle danze sarà dato alle ore 8.30, con apertura griglie dalle ore 7.30 e verifica tessere e consegna dei pacchi gara dalle 6.30 alle 8. A “condire” il tutto, le premiazioni dei campioni, il pasta party e la messa di don Agostino Frasson alle ore 15 circa.

La Gran Fondo porterà sulle sponde del lago di Como stelle del calibro di Cadel Evans - due Coppe del Mondo nel cross country ed un campionato del mondo su strada, Claudio Chiappucci, vincitore di una Milano-Sanremo, del professionista bellanese Simone Petilli e di Antonio Rossi, campione olimpico e mondiale nel kayak.

Nel parterre anche Giambattista Baronchelli, vincitore di due Giri di Lombardia, Alberto Cova, campione olimpico dei 10000 metri a Los Angeles 1984, Gianni Bugno, campione del mondo su strada nel 1991 e nel 1992, e Costantino “Tino” Conti, bronzo ai mondiali di Ostuni nel 1976.

© RIPRODUZIONE RISERVATA