Incidente mortale in moto  La vittima è di Bellano
La scena dell’incidente (Foto by Vigili del fuoco)

Incidente mortale in moto

La vittima è di Bellano

Aveva 49 anni, si è scontrato con una monovolume

L’incidente poco dopo le 16 sulla Regina, a Gera Lario

Tragedia sulla diramazione della Statale Regina in località Cinque Case: un motociclista di 49 anni residente a Bellano poco dopo le 16 ha perso la vista scontrandosi con una monovolume, a bordo della quale viaggiavano due persone, che però non hanno subito gravi ferite.

Sul posto è arrivato anche l’elisoccorso del 118 di Milano insieme a un’ambulanza del Lariosoccorso di Dongo e a un’automedica, ma purtroppo per l’uomo in sella alla moto non c’è stato più niente da fare. Le squadre di intervento dell’Anas e i carabinieri hanno deviato il traffico, che è rimasto bloccato in entrambi i sensi di marcia per un’ora e mezza.

L’articolo completo con i dettagli sul giornale in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (25) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
gianni rossi scrive: 08-08-2017 - 17:21h
@Nello Binaghi la cosa più complicata da capire è il suo malfermo italiano.
Frank Giusto scrive: 07-08-2017 - 17:03h
Spiace anche per questo ragazzo e per fortuna che per il momento il ''bollettino di guerra'' quest'anno è ancora avaro di nomi. Sulle strade del lago e non, quanti disgraziati con le due ruote ogni giorno con dietro pure il passeggero avvinghiato alla giacca si iscrivono e rischiano di entrare nella lista?.... e parecchie volte, oltre a chi stà lassù, devono ringraziare proprio gli automobilisti che si scansano e si buttano sulla destra per dargli strada.......purtroppo la bella stagione è ancora lunga.....speriamo per loro ma sopratutto per noi!
F800R - 66 scrive: 07-08-2017 - 16:40h
"STRISCIA BIANCA CONTINUA Divide la carreggiata in corsie e non può essere oltrepassata; è vietato marciarvi a cavallo (cioè di sopra) e fare l’inversione di marcia, ma consente il sorpasso senza superarla, purché non vi siano motivi che lo vietino (ad esempio il segnale di divieto di sorpasso)." Quindi sei io arrivo in moto e tu te ne stai a destra come prevede il codice posso sorpassarti. Il problema è che voi a destra non ci state neanche se vi ammazzano e non ci vedete arrivare perché siete al telefonino. Di contro noi arriviamo sicuramente a velocità sostenuta (il 90% delle volte oltre il limite consentito) e sorpassiamo linea continua o no. Il bue che dice cornuto all'asino. Ovviamente non mi riferisco ad @Emi Irishman che non ha mai passato i 50 all'ora in centro abitato e se gli suona il telefonino mentre guida lo getta dal finestrino pur di non rispondere, ce ne fossero come lui... Firmato Un motociclista con un QI normale a dispetto di quello che pensa @Max Zeta
alessandro ul laghe scrive: 07-08-2017 - 12:36h
chissà perchè sul lago e non durante l'estate inizia questo valzer di scontri spesso mortali! autista, motociclista... la colpa uno la da all'altro e l'altro all'altro... fatto stà che i morti non mancano mai. Condoglianze alla famiglia del centauro.
Vedi tutti i commenti