Il dopo “Wikimania”, un patto virtuoso  A Esino l’accordo vale un milione
Il gruppo dei sindaci e degli amministratori che con il governatore Maroni ha firmato l’intesa del dopo Wikimania

Il dopo “Wikimania”, un patto virtuoso

A Esino l’accordo vale un milione

La firma del governatore Roberto Maroni. Il sindaco Pensa: «Un momento storico per tutti noi»

«Riconoscere e valorizzare chi sul territorio merita di essere ricompensato per quello che ha fatto». Sta in questa frase del presidente regionale Roberto Maroni la sintesi del «momento storico», come l’ha definito il sindaco Pietro Pensa, della firma del protocollo d’intesa che metterà a disposizione un milione di euro per il territorio come eredità di “Wikimania 2016”.

La sottoscrizione ieri mattina, al cinema teatro “Val d’Esino” tra la Regione e i sindaci Antonio Rusconi di Bellano, Pietro Pensa (Esino), Edoardo Zucchi (Lierna), Fernando De Giambattista (Perledo), Taceno rappresentato dal consigliere Roberto Ciresa, Varenna che ha delegato l’assessore Gabriella Del Nero, la Comunità montana del Lario orientale e valle San Martino con il presidente Carlo Greppi e la Provincia con il presidente Flavio Polano.

La cerimonia è stata preceduta dal benvenuto che il coro degli alunni della scuola elementare “Michele Vedani” ha dato a Maroni cantando tre brani, ad iniziare da “La leggenda della Grigna”. Il governatore Maroni è stato poi anche a Varenna, per l’accordo sulle strade e a Mandello Lario per una visita privata al museo e allo stabilimento della Guzzi.

Leggete tutti i particolari nei servizi sull’edizione di domani, giovedì, de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA