Dervio torna capitale italiana della vela  Da oggi i Campionati nazionali giovanili
Allestito ieri il villaggio dei Campionati nazionali velici

Dervio torna capitale italiana della vela

Da oggi i Campionati nazionali giovanili

L’evento organizzato da Multilario richiamerà 281 barche di nove classi e 592 ragazziStamattina l’accoglienza, nel pomeriggio la cerimonia di apertura e poi gare ed eventi

Con l’accoglienza dei regatanti e la timbratura delle vele si sono aperti i Campionati nazionali giovanili in doppio 2017 che faranno ritornare Dervio capitale italiana della vela fino a domenica.

È uno dei più grandi eventi annuali della Federazione italiana vela, che richiamerà 281 barche di nove diverse classi per un totale di almeno 592 giovani atleti in gara (almeno due per ogni imbarcazione), accompagnati da decine di tecnici, allenatori e familiari per un totale di circa un migliaio di persone.

Sei circoli velici uniti

Ad organizzare è Multilario, l’associazione formata da sei circoli velici del lago, di cui tre derviesi e gli altri di Bellano, Gravedona e Domaso, con il determinante sostegno del comune di Dervio, che ha fornito il supporto logistico e tutta l’assistenza necessaria. Oltre che un grande evento sportivo sarà quindi anche un importante volano per la stagione turistica e l’economia del paese.

Il centro dell’evento sarà Santa Cecilia, allestita con le aree destinate alle varie classi di barche, quelle riservate ai carrelli, i parcheggi ed un articolato “villaggio” sede dell’organizzazione e punto di ritrovo per i regatanti.

Uno scenografico tappeto rosso invece aiuterà nell’alaggio delle barche dagli scivoli verso il lago.

La cerimonia di inaugurazione dei campionati è prevista oggi alle 18.30 al parco Boldona (ingresso libero a tutti), mentre le premiazioni si terranno domenica pomeriggio a Santa Cecilia, con la presenza annunciata in entrambi i casi di campioni olimpici che hanno fatto la storia dello sport.

Le regate saranno da domani a domenica e gli organizzatori hanno inoltre previsto una serie di eventi collaterali per intrattenere i partecipanti anche dopo la loro conclusione.

Saranno in palio i titoli italiani giovanili delle classi 420, RS Feva, Hobie Cat 16 Spi, 29er, L’Equipe EV e verranno assegnati anche quelli “open” delle classi 555 FIV, Hobie Dragoon e la coppa del Presidente delle classi L’Equipe under 12 e RS Feva under 12.

Il contributo della Regione

«Regione Lombardia contribuirà con 15mila euro allo svolgimento dei campionati», così l’assessore allo sport e politiche per i giovani Antonio Rossi commenta la delibera di giunta approvata su proposta del presidente Roberto Maroni.

«L’evento, - continua - prevede una numerosa presenza di partecipanti provenienti da tutta Italia ma anche da Svizzera, Francia ed altre nazioni.

Considerato che il lecchese vedrà la presenza sul territorio di circa 900 persone per un’intera settimana, appare chiaro come l’appuntamento sportivo sia un’occasione per far conoscere a tutti i partecipanti, accompagnatori e giudici le bellezze paesaggistiche dell’alto Lario e le eccellenti specialità enogastronomiche locali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA