Bellano più internazionale  Monumenti illustrati in inglese
Il cartello in inglese con le indicazioni sulla chiesa dei santi Nazaro e Celso

Bellano più internazionale

Monumenti illustrati in inglese

Un altro tassello per la promozione turistica del paese

Otto cartelli per altrettanti siti importanti, l’Orrido ma anche chiese

Un altro tassello per la promozione turistica di Bellano.

Sono stati installati otto cartelli turistici in italiano ed inglese che presentano i “gioielli” del paese, sono i primi che illustrano il monumento naturaledell’Orrido, meta turistica per eccellenza, la chiesa prepositurale dei Santi Nazaro e Celso, la chiesa di Santa Marta, il sacrario di San Rocco, l’ex chiesa di San Nicolao, il santuario della Madonna delle lacrime di Lezzeno e la chiesa di Sant’Andrea nella frazione di Bonzeno.

A breve gli ultimi pannelli

«A breve – assicura il sindaco Antonio Rusconi – installeremo anche i pannelli rimanenti delle chiese delle altre frazioni e dell’ex cotonificio, sempre nell’ottica di far scoprire il nostro paese ai turisti».

I cartelli presentano i monumenti con le belle foto di Carlo Borlenghi che ritraggono gli interni per fare in modo che anche quando sono chiusi, i turisti possano avere un’idea di cosa si cela dietro le mura.

Borlenghi è diventato ormai il promotore ufficiale di Bellano con le sue fotografie che vengono utilizzate sempre più spesso, in ogni occasione, quando c’è da mostrare il paese e catturare i turisti.

L’ultimo esempio in ordine di tempo è la pubblicazione “Discovering Bellano” che, grazie alle splendide immagini del fotografo bellanese, invita tutti gli amanti dell’arte, della cultura e della natura a visitare il paese.

È in distribuzione a Palazzo Reale, a Milano, dove fino al 25 settembre è allestita la mostra “Time out” del pittore Giancarlo Vitali e permetterà a tutti i visitatori di conoscere il paese del grande maestro.

In questo caso è un benvenuto che viene dato a chi ha la curiosità di visitare il “Paese degli artisti” ed ora troverà anche la possibilità di scoprire i gioielli che il paese custodisce.

Numeri da record

L’Orrido è sempre l’attrattiva di punta e sta facendo registrare numeri da record in questi primi mesi dell’anno.

E se ciò accade è anche merito della promozione che continua ad essere la pietra miliare della nuova amministrazione che si accinge ad approvare il progetto che darà alla struttura un’aggiunta in più per l’interesse dei visitatori che lo conoscono sempre di più attraverso la promozione che è passata dall’iniziativa del Touring club italiano, come dal recentissimo servizio pubblicato sulla rivista nazionale “Bell’Italia”.

Tutto ciò che fa turismo per lanciare Bellano nel gotha delle mete del Lario e fare “concorrenza” ai più blasonati vicini di sponda, di qua e di là dal lago.

© RIPRODUZIONE RISERVATA